icona edifici con alberi

TUTELA DEL TERRITORIO E DEL PATRIMONIO, PROGETTAZIONE URBANA

22 su 26


Gli impegni completati
almeno fino al 75%



7,3 mln 


per la manutenzione straordinaria e ordinaria di strade, illuminazione pubblica, verde e edifici pubblici. Il 28% del totale dedicato a strade e marciapiedi, priorità della seconda parte del mandato 

52,06 


il contributo pro capite per il trasporto pubblico, l’investimento più alto di tutto il bacino. TPL più semplice grazie alla riduzione delle tariffe da 3 a 1. 2 nuovi collegamenti attivati

+7,2 km


di nuove piste ciclabili. Completato il collegamento con San Donato e realizzati diversi tratti cittadini

75%


la raccolta differenziata a Peschiera nei primi tre mesi dall’introduzione del nuovo sistema di raccolta dei rifiuti con codice a barre. Peschiera si conferma il Comune più virtuoso del sud est Milano tra quelli con più di 15 mila abitanti

Nuovi servizi per i cittadini

Aree cani Completo rifacimento e ampliamento delle aree di Linate, Bellaria, Mezzate, Bettola
Igiene urbana Apertura dello sportello amianto. Ristrutturazione e adeguamento della piattaforma ecologica con lettore digitale all’ingresso. Nuova modalità per la raccolta differenziata e distributori automatici dei sacchi h24. Introduzione dell’accertatore ecologico. Pulizia strade con agevolatore ed eliminazione delle sanzioni per divieto di sosta durante il lavaggio strade.
Parchi in sicurezza Rimozione e sostituzione di tutti i giochi non a norma. Implementazione di nuove attrezzature gioco moderne, stimolanti e sicure. Nuove panchine e fontanelle.
Verde urbano Censimento del patrimonio verde cittadino. Nuovo piano di cura e manutenzione programmata degli alberi. Nuove piantumazioni: viali alberati, aiuole fiorite e nuovi boschi cittadini. Progetto RELambro. Riqualificazione del Bosco del Carengione. Riqualificazione dei fontanili.
Sostenibilità Colonnine per la ricarica delle auto elettriche, bike sharing per un anno e car sharing ancora attivo.
Mobilità e strade Asfaltatura di strade e marciapiedi. Rifacimento degli attraversamenti pedonali. Desemaforizzazione e creazione di nuove rotatorie. Creazione di una rete ciclopedonale cittadina con collegamenti interni ed esterni con San Donato Milanese, progettazione del collegamento con Segrate. Attivazione della nuova linea bus 926 San Bovio – Segrate FS.

CONSUMO ZERO DI NUOVO TERRITORIO

Riteniamo che la nuova Amministrazione debba concentrarsi sull’esistente, valorizzando e manutenendo il patrimonio attuale e interrompendo l’espansione territoriale, prendendosi cura delle aree verdi della Città e migliorando la qualità della vita dei cittadini attraverso scelte urbanistiche e viabilistiche sagge.

In fase di rinnovo, il PGT che si fonderà su tre pilastri:

  1. 1.Azzeramento del consumo di suolo e rigenerazione urbana, puntando sulla riqualifica delle aree dismesse. 
  2. 2.Aumentare la dotazione di aree e attrezzature pubbliche e, in particolare, aumentare i mq di verde pro-capite grazie all’accordo con il Parco Agricolo Sud Milano entro il 2020.
  3. 3.Incentivare la mobilità sostenibile, ciclabilità, pedonalità e sistemi di trasporto condiviso.

 Nel 2020 il Comune ha elaborato tutti i Piani di settore correlati al PGT (aggiornamento della componente idrogeologica e sismica, valutazione del rischio idraulico fiume Lambro, reticolo idrico minore, elaborato rischi di incidente rilevante, Piano dei Servizi del sottosuolo, Regolamento edilizio e aggiornamento oneri) ed è stata conclusa la fase di Valutazione Ambientale Strategica. Dopo l’approvazione del Documento di Piano verrà approvato il nuovo PGT. Redatta la bozza del nuovo Documento di Piano con i temi sopra indicati che sarà adottata entro marzo 2021.

100%

MANUTENZIONE STRAORDINARIA E ORDINARIA DI TUTTE LE STRUTTURE COMUNALI, A PARTIRE DALLE SCUOLE

Il Comune tra 2016 e il 2020 ha investito 7,3 milioni di euro tra manutenzione ordinaria e straordinaria.

Edifici scolastici e la messa in sicurezza dei parchi gioco sono state le due priorità dell’azione amministrativa nei primi tre anni di mandato. 

Nei progetti in primo piano è possibile trovare la rendicontazione completa degli interventi effettuati.  

Per quanto riguarda i parchi cittadini, il Comune ha effettuato una ricognizione dalla quale è emerso che 36 aree su 37 non erano conformi. Le aree attrezzate sono state quindi ridotte a 15 e sono state tutte rinnovate e potenziate, anche in una logica inclusiva. 

Strade e marciapiedi rappresentano, invece, la priorità d’intervento per la seconda metà del mandato e diversi lavori sono già stati avviati.

Negli ultimi due anni di mandato, l’Amministrazione comunale si è dedicata prioritariamente alla manutenzione di strade e marciapiedi per rendere più fluido il traffico, sia pedonale sia veicolare. Tra i principali interventi, avviati nel 2021, l’asfaltatura di circa 5 km di strade e la realizzazione di 3 rotatorie all’intersezione tra via XXV Aprile e via Moro, tra via Moro e via Matteotti e tra via Matteotti e via Carducci.

In più, 200.000 € sono stati spesi per il censimento e ripristino della segnaletica orizzontale e verticale.

75%

CENSIMENTO, VALUTAZIONE ED EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEL PATRIMONIO COMUNALE

Completato il censimento dell’intero patrimonio immobiliare, il 100% delle certificazioni tecniche disponibili e dei documenti relativi al patrimonio è ora inserito nel sistema gestionale.

Nel 2016 è stato commissionato uno studio a Fen Energia spa, che ha identificato la sostituzione degli infissi e la realizzazione di cappotti come interventi maggiormente impattanti per aumentare ulteriormente l’efficienza energetica degli immobili comunali (si tenga conto che le scuole di Peschiera sono già tutte allacciate al teleriscaldamento). Sostituiti gli infissi della scuola primaria di Monasterolo ed è in fase di valutazione l’istallazione di un impianto fotovoltaico su l’intero plesso scolastico. 

100%

CENSIMENTO E RIQUALIFICAZIONE DELLE AREE DISMESSE 

Peschiera Borromeo, con le sue tante frazioni e il suo vasto territorio, è un Comune che può essere certamente definito come “urbanisticamente problematico”. Nata da un insieme di piccole realtà diverse, Peschiera non ha trovato negli interventi di urbanizzazione recenti, una sua definita unità urbana, rimanendo una Città disaggregata, senza un vero centro, con poche e non ben percepite zone di aggregazione; una Città difficile da manutenere, con molti edifici pubblici conservati in cattivo stato. Il Comune si pone dunque l’obiettivo di censire e riqualificare le aree dismesse e in stato degradante. 

Il nuovo Documento di piano ha individuato le aree dismesse ed è stato pubblicato un bando per la segnalazione di aree dismesse da parte di privati. La ricognizione della dismissione delle aree sarà verificata annualmente e oggetto di un bando pubblico per la segnalazione. Due interventi di riqualificazione saranno avviati da privati alla definitiva approvazione del Documento di Piano.

Il Documento di Piano contiene un nuovo concetto di Città, che riconosce una maggiore importanza agli spazi aperti, al verde e alle funzioni di prossimità dell’abitare e promuove una mobilità più sostenibile, anche alla luce dei nuovi comportamenti urbani determinati dall’emergenza sanitaria.

75%

ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE

Rimuovere le barriere architettoniche su marciapiedi ed edifici di proprietà pubblica e fornire incentivi all’abbattimento delle barriere di edifici privati

Nell’ambito delle opere di manutenzione straordinaria di strade e marciapiedi a cui il Comune ha dato priorità a partire dal 2019, sono in corso di realizzazione importanti interventi di superamento delle barriere architettoniche, come ad esempio il miglioramento o la realizzazione di scivoli sui marciapiedi.

Il Comune si è dotato nel 2020 di un Piano specifico – il Piano di Eliminazione delle Barriere Architettoniche (PEBA) – che comprende anche gli interventi su tutti gli edifici pubblici in uso. Gli interventi sono stati individuati a partire dai rilievi condotti sugli edifici e sugli spazi pubblici, che il Comune ha deciso di condividere con i cittadini per individuare eventuali altri criticità.

Il questionario è stato redatto ma la sua somministrazione è stata rimandata al 2021 causa Covid. Già realizzati i primi interventi su via Matteotti, via Moro, via Papa Giovanni XXIII e via Grandi.

Il Comune, inoltre, eroga annualmente gli incentivi regionali ai privati per l’abbattimento delle barriere negli edifici privati.

75%

MIGLIORAMENTO DELLA RETE CICLABILE COMUNALE

Migliorare la rete ciclabile del Comune e creare un collegamento ciclopedonale con San Donato Milanese e Segrate.

Peschiera è già ben collegata con Milano, meno con i Comuni limitrofi. La pista ciclabile di collegamento con San Donato Milanese – realizzata con un investimento di 2,2 milioni di euro, di cui solo il 19% finanziato dal Comune è stata completata. Nel 2021, è stato approvato il progetto della pista ciclopedonale via Abruzzi-via Umbria ed è attualmente in corso la procedura per l’affidamento dei lavori, mentre quella di Segrate è in corso di programmazione.

Sono stati realizzati 7,2 km totali di piste ciclopedonali lungo via Matteotti e via Moro, connessi con la pista appena ultimata tra San Donato e Peschiera. In aggiunta, sono state riqualificate altre piste ciclopedonali lungo le vie Borromeo, Sforza e Galvani. Inoltre, sono stati approvati i progetti per il collegamento ciclopedonale tra le vie Abruzzi e via Umbria in San Bovio e di pista ciclopedonale in Via Galvani, da approvare. 

In corso il rifacimento della pista ciclabile di via Matteotti, che era divenuta difficilmente praticabile dai mezzi a due ruote.

75%

CONVERSIONE DEI SISTEMI DI TRASPORTO INEFFICIENTI E AUMENTO DELLA COPERTURA

I trasporti pubblici non riescono a soddisfare appieno le esigenze dei cittadini, la viabilità risulta quindi difficoltosa e la rete ciclabile, per quanto vasta, a tutt’oggi non collega tutti i punti della città. Bisogna ottimizzare i sistemi di trasporto inefficienti e aumentare l’offerta in termini di copertura territoriale e oraria (esempi: attivazione della navetta San Bovio – Segrate, fermata linea 66 a Mezzate/Bellingera, raggiungimento della stazione di Rogoredo)

Le tariffe sono passate da 3 a 1 ed è stato introdotto il titolo di viaggio unico per metro, bus e treni.

Attivato anche un nuovo autobus di linea (901barrata), al posto dei pulmini (Chiamabus), per consentire agli studenti di raggiungere i principali Istituti superiori e sono state riqualificate le pensiline delle fermate. 

Sul fronte della sostenibilità, il trasporto pubblico sperimenta con la linea 66 i primi mezzi a idrogeno, che non producono emissioni dannose. 

Definito, anche con il contributo di Peschiera, il nuovo assetto del trasporto pubblico dei prossimi 10 anni per il bacino di Milano, Monza e Brianza, Lodi e Pavia: 438 Comuni per 4,9 milioni di abitanti. La gara, prevista per la fine del 2021, prevede 9 linee bus sulla città, con due importanti novità: la prima, la linea che collegherà il capolinea M3 di San Donato con quello della M4 di Linate Aeroporto attraversando Peschiera, con una frequenza prevista di un mezzo ogni 15 minuti negli orari di punta. La seconda, il prolungamento dell’attuale percorso che collega San Bovio al Passante FS di Segrate fino alla fermata della M2 di Vimodrone. 

L’Agenzia del territorio non ha, invece, accolto la richiesta di collegare la stazione di Rogoredo con il centro cittadino.

50%

REALIZZARE UN COLLEGAMENTO VEICOLARE E CICLOPEDONALE CON SAN DONATO ED ELIMINARE I SEMAFORI DELLA STRADA PAULLESE

Realizzazione di una soluzione concertata, tra la Città Metropolitana e i Comuni interessati, per un collegamento fluido, veicolare e ciclopedonale, con San Donato e per l’eliminazione dei semafori della strada Paullese.

Tra 2018 e 2019, insieme ai Comuni dell’asse paullese con Milano capofila, Peschiera ha finanziato – con un contributo di 16 mila su 100 mila euro – uno studio di fattibilità per valutare quale sia il mezzo di trasporto più funzionale per collegare i Comuni dell’asse alla metropolitana di San Donato. 

Collaudata nel 2020 la nuova pista ciclabile che consentirà ai cittadini di raggiungere agevolmente e in sicurezza la metropolitana di San Donato Milanese. Nel territorio di San Donato Milanese la pista ciclabile percorre le maggiori arterie collegando fra loro il capolinea MM3 e l’ospedale di San Donato.
La realizzazione dell’opera, del valore di 2.224.313 €, è stata possibile grazie al contributo del bando regionale POR FESR 2014 – 2020 ASSE IV MOBILITÀ CICLISTICA, tramite il quale Regione Lombardia ha stanziato 1.413.523 € per completare l’itinerario regionale ciclabile “Lambro”. I Comuni di Peschiera Borromeo e di San Donato hanno contribuito rispettivamente per 435 mila e per 375 mila euro.

Per quanto riguarda l’eliminazione dei semafori sulla strada Paullese, è importante precisare che la gestione della strada non è di competenza esclusiva del Comune di Peschiera. Il Comune ha partecipato ai Tavoli di Città Metropolitana insieme a San Donato per chiedere l’eliminazione degli attraversamenti a raso sulla provinciale.

75%

RIVITALIZZAZIONE E ADEGUAMENTO DELLE PIAZZE E DEI LUOGHI DI NATURALE AGGREGAZIONE

Mediante l’incentivo all’organizzazione di eventi e all’apertura di nuovi esercizi commerciali 

Predisposto il concorso di idee per la riqualificazione di tre Piazze: Lombardi, Gramsci e Paolo VI.

25%

ATTIVAZIONE DI SERVIZI ALTERNATIVI DI MOBILITÀ SOSTENIBILE

Attivato nel 2018 il servizio di Pedibus. L’idea è nata grazie allo stimolo dell’Associazione GPS Giovani Progetti San Bovio che ha presentato un progetto di Pedibus nell’ambito della prima edizione del Bilancio Partecipativo. 

Dopo una breve ma efficace campagna informativa, il progetto ha raccolto l’adesione di 117 bambini e 30 volontari, che raggiungono la scuola in compagnia e sicurezza, accrescendo la propria autonomia e competenza in materia di educazione stradale. Le linee del Pedibus sono due: linea rossa, con capolinea nel piazzale della Chiesa, e verde con capolinea in via Umbria. Per l‘anno scolastico 2020/2021 è prevista l’estensione ad altre frazioni (es. Mezzate) del servizio, che rappresenta una buona pratica anche per la promozione del benessere e della salute. Nel 2020, in occasione dell’ultimo giorno di scuola, sono stati premiati i bambini del Pedibus con i loro capitani di quinta elementare. 

Oltre 5.600 i km percorsi a piedi da settembre 2019 a febbraio 2020 (il progetto è stato poi interrotto con la chiusura delle scuole). 

Avviato nel 2017 anche il bike sharing, poi soppresso per gli atti vandalici che hanno distrutto il parco biciclette. Attivato a settembre 2019 il car sharing con Enjoy: posizionati 10 stalli e realizzati gli impianti di segnaletica orizzontale e verticale. 

100%

INSTALLAZIONE DI EFFICACI BARRIERE ANTIRUMORE LUNGO IL TRATTO URBANO DELLA PAULLESE 

Terminate le installazioni delle barriere acustiche del primo lotto, sono in fase di esecuzione quelle del secondo.

 L’Amministrazione comunale è stata coinvolta su sua precisa richiesta nella definizione del progetto di mitigazione arborea, che migliorerà l’impatto visivo dell’opera. Gli interventi saranno effettuati da ERSAF – Ente Regionale per i Servizi all’Agricoltura e alle Foreste.

75%

COMPLETAMENTO DELLE OPERE LEGATE AL COMPLESSO DI CASCINA FORNACE

Sono in corso le interlocuzioni con gli operatori economici per individuare una soluzione delle problematiche di accessibilità, stante i vincoli vigenti del Parco Agricolo Sud Milano.

25%

BLOCCO DEL TRAFFICO PESANTE NELLA ZONA RESIDENZIALE DI CANZO

Completato nel 2019 e successivamente ripristinato il nuovo varco con telecamere in via F.lli Bandiera, che limiterà il transito dei mezzi pesanti nella zona residenziale della frazione di Canzo. La frazione necessitava da tempo di un intervento mirato che potesse ridurre nella zona residenziale il continuo passaggio di grossi camion, diretti nella zona industriale, con disagi acustici causati dai forti rumori e rischi per la sicurezza dei pedoni. Il varco è stato posizionato e, grazie anche a una segnaletica più chiara, ha lo scopo di impedire il passaggio dei grossi veicoli che superino i 3.40 metri di altezza. 

Ripristinato nel 2020 il manto stradale di gran parte della zona industriale: via Tobagi, via Fratelli Bandiera, via Martiri di Cefalonia e via Di Vittorio.

100%

ATTRAVERSAMENTO PEDONALE DELLA SP15B IN PROSSIMITÀ DELLA FRAZIONE DI CANZO

Il punto dove realizzare l’attraversamento pedonale è stato individuato ed è stato completato lo studio di fattibilità. Il tratto, prima di competenza di Città metropolitana, è stato trasferito al Comune e l’intervento sarà realizzato entro l’estate 2021.

75%

RIDUZIONE DEL TRANSITO DI TRAFFICO PESANTE NELLA FRAZIONE DI SAN BOVIO

Richiesto e ottenuto da Città Metropolitana un intervento per spostare il transito di mezzi pesanti collegati alle lavorazioni di cava da San Bovio a Rodano.

100%

ULTIMAZIONE DELLA STRUTTURA MAI INAUGURATA PRESENTE NELLA FRAZIONE DI SAN BOVIO PREVIA CONSULTAZIONE DEI RESIDENTI CIRCA LA SUA DESTINAZIONE

Nel 2008 è stata avviata la costruzione di una struttura in fondo a viale Abruzzi nella frazione di San Bovio. Le Amministrazioni che si sono succedute hanno più volte ipotizzato destinazioni d’uso differenti, senza mai arrivare a una soluzione concreta, né al completamento dell’edificio. Questa Amministrazione intende completare e inaugurare la struttura coinvolgendo i cittadini nel percorso decisionale che porterà alla definizione della destinazione d’uso degli spazi.

Dopo il sondaggio a cui hanno risposto 375 famiglie sulla destinazione d’uso, le prime due scelte sono ricadute sulla realizzazione di un Centro medico (264) e di un Centro giovani (112). Parallelamente sulla pagina Facebook “Amo e vivo San Bovio” è stato posto il medesimo quesito e sono state espresse 230 preferenze a favore del Centro giovani e 169 a sostegno dell’ipotesi centro medico. L’Amministrazione ha, quindi, deciso di realizzare un Centro Giovani. È in fase di chiusura il progetto esecutivo e l’opera sarà realizzata da un operatore privato e, comunque, anche tramite un intervento pubblico in caso di inerzia, indicativamente entro il 2021.

75%

IDENTIFICAZIONE DI UNO SPAZIO AGGREGATIVO FRUIBILE NELLA FRAZIONE DI BELLARIA

Realizzato un nuovo campo da basket e un’area fitness.

100%

RIPRISTINO DELLE CASE COMUNALI DI VIA UGO LA MALFA COLPITE DALL’INCENDIO DEL 2014
 

Completati gli interventi.

100%

MANUTENZIONE DELLA SCUOLA DI LINATE E RIQUALIFICAZIONE DELLA ZONA DELLA CASCINA LORINI

Per quanto riguarda la ex scuola di Linate, è in corso di valutazione una proposta di partenariato pubblico-privato per la rifunzionalizzazione della struttura mantenendo la destinazione educativa e formativa. 

Completati i lavori di messa in sicurezza dei rustici di Cascina Lorini e bonificata l’area di pertinenza. Sono in via di definizione le nuove funzioni da insediare nell’area. 

50%

EFFICIENTAMENTO DELLA GESTIONE DEI CIMITERI ED ESPANSIONE DEL CIMITERO DI MIRAZZANO

Il Piano Cimiteriale è un documento programmatico di cui le amministrazioni si dotano per affrontare e pianificare il tema delle sepolture. Il Comune di Peschiera Borromeo si è dotato nel 2006 di un documento della durata ventennale, e che scadrà dunque nel 2025, all’interno del quale erano previsti diversi interventi – mai realizzati – quali: ampliamenti dei 3 luoghi di sepoltura, realizzazione di sale di commiato e giardini della memoria e revisione del regolamento cimiteriale. 

Nel 2018 il Comune ha realizzato cinque lotti di ossari e cinerari, distribuiti sui 3 cimiteri, per un totale di 673 nuovi posti e un investimento di oltre 180.000 euro. In più, è stata realizzata una prima campagna di estumulazione, che insieme all’aumento degli ossari, ha permesso di evitare l’ampliamento del cimitero di Mirazzano, sono state effettuate 250 estumulazioni. È prevista una seconda campagna il cui avvio è stato rimandato a settembre a causa dell’emergenza Covid-19. In corso i lavori di ampliamento del corpo loculi circolare presso il cimitero di San Bovio, per un costo totale di 300 mila euro. 

100%

EFFICIENTAMENTO DELLA GESTIONE DELLE MANUTENZIONI (LAVORI PUBBLICI, GESTIONE DEL VERDE PUBBLICO)  

L’impegno è stato realizzato per la gestione delle manutenzioni delle case comunali (96 appartamenti e negozi), tramite affidamento a una società di global service. Per quanto riguarda le opere stradali il Comune si è avvalso di un accordo quadro, evitando singoli appalti. 

Introdotto nel 2016 il censimento arboreo, come strumento di controllo dello stato del verde pubblico, e affidato nell’estate 2020 il nuovo appalto integrato della cura e della manutenzione del verde pubblico, che prevede la raccolta dell’erba tagliata, per il primo e l’ultimo taglio della stagione, il taglio in base all’altezza dell’erba (e non secondo scadenza prestabilite), la raccolta della plastica prima del taglio e la manutenzione degli impianti di irrigazione. L’appalto prevede 400.000 € per le nuove piantumazioni: 600 alberi e 3.500 arbusti sono già stati piantati e si aspetta la fioritura dei 400 mq di bulbi seminati lo scorso autunno.

Tra le nuove piantumazioni si evidenziano i 4.000 nuovi alberi piantati nell’Oasi Naturalistica del Carengione, grazie alla collaborazione di Città metropolitana. La piantumazione rientra nelle opere di compensazione per la costruzione della centrale idroelettrica lungo il Lambro, sui terreni di pertinenza del Comune di Peschiera. Città metropolitana garantirà la manutenzione nella fase dell’attecchimento per 7 anni. 

Altri 3.600 gli alberi e gli arbusti piantati anche nel bosco di San Bovio e nell’Oasi naturalistica, a fronte di 303 abbattimenti di piante morte.

75%

CREAZIONE DI UN CENTRO UNICO PER LA SICUREZZA  

Il centro unico per la sicurezza prevede lo spostamento di tutti i servizi di emergenza (Polizia locale, primo soccorso, protezione civile, eventuale distaccamento dei vigili del fuoco) in un unico punto. 

In fase di approvazione il progetto esecutivo per realizzare il distaccamento dei volontari dei Vigili del fuoco all’interno della sede della Polizia locale e Protezione Civile che tra i lavori prevede – come richiesto dal Comando provinciale dei Vigili del Fuoco – l’adeguamento antisismico di tutto il complesso. La Croce rossa è rimasta nella propria sede, di proprietà del Comune, che è stata completamente rinnovata.

75%

ADESIONE AL CONTRATTO DI FIUME “LAMBRO SETTENTRIONALE”  

L’Amministrazione partecipa al Tavolo tecnico per la riqualificazione e valorizzazione della valle del fiume Lambro. Inoltre, sempre in materia ambientale, l’Amministrazione ha aderito al progetto sovracomunale denominato RELambro per la formazione di corridoi ecologici nell’area vasta del sud-est Milano. 

100%

VALORIZZAZIONE DEL PARCO CARENGIONE ATTRAVERSO PERCORSI NATURALISTICI E DIDATTICI 

Questo impegno rientra tra i 4 progetti più votati dai cittadini nella prima edizione del Bilancio Partecipativo. Il progetto Enjoy carengione ha lo scopo di valorizzare il patrimonio verde e naturalistico della Città, nello specifico l’oasi boschiva del Carengione tramite interventi di riqualifica e progettazione ambientale quali: realizzazione punti di accesso con bacheche informative; istituzione di percorsi cicloturistici e pedonali; ripristino e pulizia dei percorsi; percorso botanico con totem informativi; punto birdwatching e percorso naturalistico.

Definito l’accordo da stipularsi con la società proprietaria di una porzione di aree per l’accesso pubblico ciclopedonale ed ai percorsi ricompresi nel progetto “Enjoy Carengione”.

Ottenuta l’autorizzazione da parte del Parco Agricolo Sud Milano; si è dato corso alle forniture per realizzare il progetto, la cui posa in opera potrà essere fatta solo successivamente all’esecuzione di alcuni interventi manutentivi e di sistemazione delle aree verdi da parte del Parco Agricolo Sud Milano. Nel 2021 l’Assemblea dei Sindaci ne ha deliberato la trasformazione a Parco Naturale, con regole di maggior tutela e rispetto dell’ambiente. L’Amministrazione Comunale e il PASM hanno, inoltre, avviato un progetto congiunto di riqualifica, per rendere, entro l’autunno, l’oasi naturalistica più fruibile ai cittadini con un investimento di 200.000 €.

.

100%

RIMOZIONE E RI-PIANTUMAZIONE DI TUTTE QUELLE PIANTE A RADICE NON PROFONDA CHE ROVINANO STRADE, MARCIAPIEDI E PISTE CICLABILI 

Per garantire una maggiore sicurezza, l’Amministrazione ha completato l’individuazione degli alberi ammalati, deperienti e quelli morti da rimuovere con il conseguente abbattimento di 263 alberi.  Avviato il primo progetto di forestazione: 1.850 nuove essenze tra alberi e arbusti sono stati piantati nell’area verde di San Bovio e consentiranno l’assorbimento di almeno 15 t di CO2 l’anno.

Peschiera ha poi aderito al progetto ForestaMI che prevede la messa a dimora di 3 milioni di alberi entro il 2030 nella Città metropolitana di Milano. A Peschiera verrà coinvolta un’area, nell’ambito del Carengione, equivalente a 10 campi da calcio di nuove piantumazioni, per raggiungere l’obiettivo europeo di bilanciamento fra emissioni e assorbimento di CO2.

In parallelo, è stato realizzato il censimento del patrimonio arboreo che ha introdotto la gestione informatizzata con georeferenziazione del verde pubblico. Questa nuova modalità consente una manutenzione programmata, tenendo conto dei costi di abbattimenti, potature e ri-piantumazioni e permette il controllo di tutti gli impianti di irrigui e il controllo sugli appaltatori.

Realizzati i lavori di ripristino del marciapiede e del posteggio di via Resistenza, distrutti dalle radici di un grande albero, evitando danneggiamenti anche al vicino edificio. Realizzati anche gli interventi di collegamento pedonale fra Linate e Ponte Lambro e i marciapiedi di via XXV Aprile, angolo via Matteotti e via Papa Giovanni XXIII. 

Avviati nella primavera 2021 i lavori per la messa in sicurezza dei marciapiedi ammalorati dalle radici degli alberi nelle vie dei Poeti (Leopardi, D’Annunzio, Monti) e per il rifacimento di via Galvani, con la sostituzione delle essenze arboree oggi presenti.

75%

ADEGUAMENTO E MANUTENZIONE DELLE AREE CANI PRESENTI SUL TERRITORIO

Realizzata come standard qualitativo (ricompresa nella realizzazione di un’iniziativa privata) la manutenzione dell’area cani nella frazione di San Bovio.

Completata la realizzazione della nuova area cani di San Bovio che è ora adeguatamente recintata, illuminata e dotata di sistema di videosorveglianza. In aggiunta, sono stati completati i lavori delle aree cani di Linate, Bellaria, Bellingera e sono in corso i lavori sull’area cani di Bettola che verranno conclusi nel corso del 2021. 

 

75%

TERRITORIO
 

  • Ricarica di veicoli elettrici: installate 19 colonnine in 11 stazioni di ricarica per un totale di 36 posti auto di ricarica.
  • Casa dell’acqua: Nel 2017 è stata inaugurata ed è tornata nuovamente in funzione. Tra le novità, una nuova pensilina di protezione che garantirà il prelievo dell’acqua agevolmente anche in caso di maltempo. Le novità riguardano anche le modalità di erogazione dell’acqua:
    – Erogazione acqua naturale illimitata
    – Erogazione acqua addizionata solo attraverso l’utilizzo della propria Carta Regionale dei Servizi
    – Prelievo di acqua addizionata fino a un massimo di 6 litri a settimana
    – Prelievo dell’acqua dalle ore 6.00 alle 24.00
    – Realizzata una seconda Casa dell’Acqua, in convenzione con Cap Holding in Piazza Costituzione.
  • #Peschiera2030: è un progetto istituito dall’Amministrazione Comunale volto a far conoscere i temi della sostenibilità e contribuire all’attuazione dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 ONU, che coinvolgono tutti i diversi attori della polis, pubblici, privati e singoli cittadini. L’Amministrazione comunale ha iniziato un percorso volto a collegare ciascun provvedimento agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile e integrare progressivamente la programmazione strategica del Comune con l’Agenda 2030 ONU. Peschiera Borromeo è tra i primi Comuni ad aver aderito al progetto, il primo con queste modalità comunicative.
    Il progetto ha anche un sito web a cui fare riferimento per rimanere aggiornati su tutte le iniziative in programma: www.peschiera2030.com.
  • Trasformazione delle aree in edilizia convenzionata da diritto di superficie a diritto di proprietà ed eliminazione dei vincoli convenzionali: a seguito di una modifica di legge tutti i valori sono in fase di rideterminazione in particolare per tre macro ambiti che interessano circa 500 alloggi.
  • Servizi di raccolta, trasporto e smaltimento rifiuti solidi urbani
    Assegnato a luglio 2019 il nuovo appalto per il servizio di igiene urbana – il progetto “Peschiera pulita” – che ha impegnato la struttura nel complesso iter di affidamento quinquennale del servizio per un importo complessivo di oltre 15 milioni di euro, con alcune importanti novità sulla raccolta differenziata, tra cui:
    -La geolocalizzazione dei cestini pubblici dei rifiuti con sensore di troppo pieno e di svuotamento per una migliore organizzazione della pulizia del territorio
    -Introduzione di dispositivi di Tracciamento dei mezzi Sangalli al fine controllare i passaggi delle macchine
    -L’utilizzo dei sacchetti della spazzatura tracciabili, per evitare l’uso improprio del servizio della raccolta dei rifiuti
    – Il Portale web “Peschiera Pulita” con la pubblicazione mensile dei dati sulla raccolta differenziata, la possibilità di prenotare la raccolta degli ingombranti, georeferenziazione, avvisi e notizie ecc.