icona bambina e bambino con zaino in spalla

Scuola, sport e cultura

26 su 28


Gli impegni completati
almeno fino al 75%



2 mln 


tra il 2016 e il 2020 per rendere le scuole più sicure, belle, connesse, sostenibili e funzionali allo svolgimento delle attività didattiche

100%


i plessi scolastici dotati di wi-fi e fibra ottica

+1 mln 


le risorse per il Piano di Diritto allo Studio: da 2,5 a 3,5 mln € tra a.s. 2016/2017 e a.s. 2019/2020

x4


i fondi per ampliare l’offerta formativa relativa alla conoscenza della lingua inglese e spagnola

 

Nuovi servizi per i cittadini

Scuola Piano di diritto allo studio triennale. Implementazione dei contributi per lo studio delle lingue straniere. Aumento ore di supporto agli studenti disabili e per l’inclusione degli studenti stranieri. Supporto all’orientamento per la scelta della scuola superiore e contro la dispersione scolastica. Implementazione della connessione per la didattica a distanza. Ampliati i criteri di accesso alla Dote scuola per alunni meritevoli. Sviluppo del servizio Pedibus. Implementazione dei servizi dello sportello psicologico nelle scuole.

MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA DELLE STRUTTURE E DELLE DOTAZIONI TECNOLOGICHE

Le realtà scolastiche presenti sul territorio garantiscono già attualmente un’offerta formativa di alto livello. Purtroppo non si può essere altrettanto positivi per quanto riguarda le condizioni in cui versano gli edifici scolastici. Il nostro obiettivo è dunque quello di attuare un massiccio piano di manutenzione ordinaria e straordinaria delle strutture in modo che le attività possano poi essere svolte nelle condizioni adeguate.

La manutenzione degli edifici scolastici è stata una delle priorità dell’azione amministrativa nei primi tre anni di mandato. 1,7 milioni di euro sono stati investiti tra 2016 e 2019 per rendere le scuole più sicure, belle, connesse, sostenibili e funzionali allo svolgimento delle attività didattiche, il 16% del totale delle manutenzioni ordinarie e straordinarie effettuate.

Nel 2019 grazie ai finanziamenti regionali per i poli 0-6, il Comune ha effettuato, infine, una serie di interventi di manutenzione ordinaria degli spazi interni e dei giardini delle scuole dell’infanzia.

scopri di più

100%

MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA DELLE PALESTRE SCOLASTICHE, CON PRIORITÀ SULL’IMPIANTO DI MONASTEROLO
 

Nel triennio 2016-2018 è stata appaltata la manutenzione delle attrezzature ginniche di tutte le palestre scolastiche, ora tutte revisionate e adeguate alla normativa.

Nel 2019 sono stati realizzati i lavori di impermeabilizzazione della copertura della palestra della scuola secondaria di primo grado di Bettola. 

Completati anche i lavori per il rifacimento integrale della copertura della palestra maggiore di Monasterolo. L’intervento, necessario per evitare le infiltrazioni d’acqua, è pienamente in linea con gli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030, promossa dalle Nazioni Unite e alla quale il Comune ha aderito con il progetto #Peschiera2030. L’olivina, minerale utilizzato per la realizzazione della membrana impermeabile, ha un’alta capacità di assorbimento della CO2 e i materiali utilizzati, oltre ad essere riciclabili al 100%, sono composti per il 30% da materiale riciclato. 

Sempre nel 2019 le palestre sono state ri-tinteggiate ed è stato completato l’adeguamento antincendio della palestra minore di Monasterolo, per poterla utilizzare anche in orario extra scolastico.

75%

EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI EDIFICI SCOLASTICI
 

Le scuole di Peschiera sono già tutte allacciate al teleriscaldamento, con importanti benefici per l’ambiente.

Nel 2016 è stato effettuato uno studio che ha individuato alcuni interventi per rendere ancora più efficienti dal punto di vista energetico gli edifici scolastici, quali ad esempio la sostituzione di infissi, cappotti, termo valvole e lampade.

Sebbene questi interventi producano una riduzione delle emissioni di CO2, il risparmio economico generato è, tuttavia, contenuto e non rende possibile la loro realizzazione in project financing. 

Gli investimenti sono, quindi, completamente a carico dell’Amministrazione, che ha terminato la sostituzione di infissi nella scuola primaria e nella mensa di Monasterolo.

100%

AMPLIAMENTO DELLE SCUOLE SULLA BASE DELLE PREVISIONI DEMOGRAFICHE

In tre plessi scolastici – nella scuola dell’infanzia e nella primaria di San Bovio e nella scuola secondaria di Monasterolo – gli alunni sono più di quelli previsti dal Ministero. Il Comune è, quindi, al lavoro per ampliare le due strutture di San Bovio e individuare nuove soluzioni sull’utilizzo degli spazi di Monasterolo, in modo da rispettare i parametri.

L’ampliamento di Monasterolo è stato concluso nel 2020. Per San Bovio sono stati stanziati 2,4 milioni di euro e i lavori sono partiti nel 2020. 

50%

GARANTIRE L’ESERCIZIO DI TUTTE LE ATTIVITÀ, COMPRESE QUELLE DEL DOPO-SCUOLA E DELL’INSEGNAMENTO DI EDUCAZIONE FISICA, PER TUTTO IL PERIODO SCOLASTICO

Il doposcuola, inserito nelle azioni di conciliazione vita e lavoro, è stato garantito durante il mandato: si è passati da 333 iscritti nell’anno scolastico 2016/2017 a 444 iscritti nel 2019/2020 e 643 nel 2020/2021. Grande attenzione è stata data anche all’attività sportiva: il contributo annuale per lo sport a scuola nell’ambito del Piano di Diritto è aumentato del 50% (15.000 € nell’anno scolastico 2016/2017 – 30.000 € nel 2018/2019) e sono stati annualmente stanziati 3 mila euro per il Bando comunale Dote sport. Nel 2020 le attività sportive nelle scuole sono state sospese causa Covid-19.

100%

GARANTIRE I TEMPI PER L’APPROVAZIONE DEL BILANCIO COMUNALE IN MODO DA NON CONDIZIONARE L’EROGAZIONE DEI CONTRIBUTI PREVISTI DAL PIANO DI DIRITTO ALLO STUDIO E GARANTIRE LA COMPLETA EROGAZIONE DEI CONTRIBUTI

Il piano di diritto allo studio sarà lo strumento di programmazione fondamentale attraverso il quale mettere gli insegnanti e gli operatori nelle condizioni migliori per svolgere il loro lavoro con bambini e ragazzi.

Per assicurare alle scuole una programmazione più certa, l’Amministrazione ha lavorato su due fronti:

  • allineare il Piano dell’Offerta Formativa (POF) delle scuole al Piano di Diritto allo studio. A settembre 2019 è stato approvato il primo Piano Triennale di Diritto allo Studio
  • assicurare le risorse nel Bilancio pluriennale e rendere i tempi di erogazione dei contributi più in linea con le esigenze delle scuole. Nell’a.s. 2018/2019 il Comune ha anticipato una parte dei contributi per progetti che prima erano erogati al termine dell’anno scolastico, ad avvenuta consegna della rendicontazione. Nel 2019 è stata erogata una prima tranche di risorse per consentire l’avvio dei progetti e l’istruzione di gare e servizi.

Nel 2020 le risorse del Diritto allo studio sono state integrate per consentire alle scuole di acquistare nuovi banchi e cattedre (100 mila euro, rispetto ai 25 euro mila all’anno spesi fino al 2019). I banchi sostituiti sono stati immagazzinati per eventuali future esigenze. I servizi pre e post scuola, le attività integrative, l’assistenza mensa e il trasporto scolastico per i mesi non fruiti in seguito all’emergenza Covid sono stati rimborsati direttamente da Ufficio Scuola o dal concessionario del Servizio.

100%

GARANTIRE LA CONNESSIONE INTERNET A BANDA LARGA IN TUTTE LE STRUTTURE SCOLASTICHE
 

Dal 2016 tutti i plessi scolastici sono dotati di rete wi-fi e dal 2019 sono allacciati alla fibra ottica, garantendo una connessione più sicura e veloce. 

Il Comune ha effettuato il cablaggio delle scuole, in collaborazione con la società che fornisce il teleriscaldamento per utilizzarne i cavidotti già presenti.

Nel 2020 il Comune ha riconosciuto un contributo straordinario pari a 10 mila euro all’ICS De Andrè per potenziare la connettività per la DAD e realizzare un nuovo laboratorio informatico.

 

100%

SVILUPPARE LA CONOSCENZA DELLA LINGUA INGLESE, FAVORIRE IL PENSIERO COMPUTAZIONALE (KIDS CODING) E L’UTILIZZO CRITICO DEI SOCIAL NETWORK
 

Dal punto di vista dei contenuti desideriamo una scuola che sappia integrare tradizione e innovazione: questo significa da un lato favorire tutti quei progetti che sappiano educare i nostri figli al rispetto di sé, degli altri, dell’ambiente e della società, senza tralasciare la conoscenza del patrimonio artistico-culturale e della storia del nostro Paese. Dall’altro lato significa rendere le nostre scuole realmente all’avanguardia non solo dal punto di vista tecnologico, ma anche per quanto riguarda le conoscenze linguistiche.

I contributi per potenziare l’offerta formativa delle scuole per l’insegnamento della lingua inglese sono aumentati da 13 mila euro a 50 mila nel 2019. Con queste risorse le scuole finanziano le ore extra curriculari di inglese (e anche spagnolo) nelle primarie e nelle secondarie e dal 2019 anche nelle scuole dell’infanzia. 

Inoltre sono aumentate le ore di potenziamento per ogni classe.

Sono stati, inoltre, inseriti nel Piano di Diritto allo studio alcuni progetti innovativi; si segnala ad esempio il progetto sulla robotica, realizzato in collaborazione con IBM, per le terze medie, finalizzato a prevenire e combattere il fenomeno del bullismo e del cyberbullismo.

Nel 2020, nonostante il finanziamento annuale, alcune iniziative hanno avuto difficoltà ad essere avviate in modalità a distanza, come i corsi di lingua straniera.

100%

PROMUOVERE PROGETTI EDUCATIVI

I progetti educativi tratteranno le seguenti tematiche: lotta al bullismo, al fumo, all’alcool, alla droga; educazione alimentare, alla sicurezza stradale, all’affettività e alla sessualità, al senso civico, al rispetto dell’ambiente e sulla parità di genere 

Il Piano di diritto allo studio rappresenta lo strumento con il quale l’Amministrazione assicura alle scuole il finanziamento dei servizi scolastici, l’assistenza agli studenti con disabilità e la realizzazione di progetti su tematiche considerate particolarmente rilevanti. Nel mandato le risorse stanziate dall’Amministrazione sono aumentate di 1 milione di euro: da 2,5 milioni di euro nell’a.s. 2016/2017 a 3,14 nell’a.s. 2018/2019 a 3,5 nell’a.s. 2019/2020 (l’importo complessivo del Piano è pari a 6.040.120,00€ ma comprende gli interventi di ampliamento dei plessi scolastici).

Per quanto riguarda i progetti, è stata data continuità ai programmi già presenti nel Piano di diritto allo studio e sono state realizzate nuove iniziative, tra cui la web radio nell’ambito del progetto Speak out. I ragazzi, affiancati da alcuni educatori, realizzano testi sui temi affrontati nei diversi progetti, creando un percorso di consapevolezza e  condivisione con i loro coetanei in diretta sulla web radio. 

Tra le novità del nuovo Piano triennale, la connessione con i Global Goals, in linea con l’adesione dell’Amministrazione all’Agenda 2030 ONU (#peschiera2030). 21 i progetti finanziati nell’a.s. 2019/2020 collegati a 8 dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs nell’acronimo inglese) per un importo complessivo di ca 50 mila euro.

Si segnalano anche gli interventi nelle scuole della Polizia locale sulla sicurezza stradale e la prevenzione delle dipendenze e quelli del Corpo dei Volontari della Protezione Civile, con la realizzazione di prove di evacuazione per l’emergenza terremoto in alcuni istituti.

L’operatività dei progetti finanziati dall’Amministrazione comunale nel 2020 e 2021, è stata condizionata dalla pandemia, che ha limitato l’accessibilità ai plessi di personale estraneo al corpo docente.

100%

INCENTIVARE LABORATORI IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA CIVICA DI MUSICA “G. PRINA”, IL CINEMA-TEATRO “DE SICA” E LE ASSOCIAZIONI CULTURALI E SPORTIVE PRESENTI SUL TERRITORIO

Riteniamo che sia compito della politica celebrare le ricorrenze istituzionali, valorizzare le realtà locali e promuovere la cultura, privilegiando il pubblico più giovane. Obiettivo: fare di questi spazi, tanto cari agli abitanti di Peschiera Borromeo, un luogo di incontro, scambio, scoperta e divertimento.

L’ICS Montalcini ha accolto la proposta del Comune, attivando Laboratori di propedeutica musicale condotti dagli insegnanti della Scuola Civica di musica. Realizzati, in collaborazione con il Teatro, degli incontri di introduzione alle attività teatrali (scenografia, luci, audio, regia, costumi, …) nelle scuole primarie e secondarie di primo grado. 

In memoria della scomparsa di un Dirigente Scolastico storico della città, è stato, inoltre, realizzato uno spettacolo con le scuole secondarie di primo grado dell’ICS De André, in collaborazione con il Teatro e la Scuola Civica.

Celebrate ogni anno le ricorrenze istituzionali, in collaborazione con la Scuola Civica, il Teatro e le associazioni, con alcune importanti novità: 

  • 2 Giugno: è diventata la festa dell’impegno civico, con il coinvolgimento delle associazioni culturali e di volontariato e dei volontari del Servizio Civile, la consegna della Costituzione ai maggiorenni e la Festa dello Sport per valorizzare il tessuto cittadino.
  • 25 aprile: avviato un percorso di valorizzazione della resistenza legato al territorio e in corso, con ANPI, la verifica delle lapidi commemorative, insieme alla ricostruzione delle storie dei caduti. Nel 2019 è stata realizzata la prima biciclettata della resistenza, che ha toccato i luoghi più significativi della resistenza a Peschiera, con la partecipazione di circa 100 cittadini
  • 27 gennaio: nel 2019 il giardino di via Manzoni è stato intitolato alle vittime dell’olocausto. Nel 2020 è stato proiettato a Teatro il film Anne Frank Vite parallele e nel 2021 è stato realizzato un videoclip sui testi di Liliana Segre
  • 10 febbraio: nel 2017 è stata introdotta in occasione della Giornata del ricordo una mostra sulle foibe e sono stati realizzati tre spettacoli teatrali, in collaborazione con l’associazione nazionale Venezia Giulia Dalmazia. Nel 2019 il giardino di via Veneto è stato intitolato alle vittime delle foibe. Nel 2020 è stato proiettato a Teatro il film Red Land e nel 2021 è stata piantata simbolicamente una rosa nel Parco “Vittime delle Foibe”. 

Particolarmente significativo, il progetto Toponomastica della memoria attivato nelle scuole peschieresi in collaborazione con Libera, per intitolare delle vie cittadine a vittime delle mafie scelte dai ragazzi al termine di un percorso di memoria. Celebrato il 25 giugno 2017 al “Borsellino di Peschiera” il passaggio dell’agenda rossa di Paolo Borsellino, che è stata scortata lungo la città, fermandosi all’incrocio di due nuove vie intitolate Lea Garofalo ed Annalisa Durante.

100%

ATTIVARE IL PROGETTO “I-CARE” PER COINVOLGERE I GENITORI NELLA PICCOLA MANUTENZIONE DELLE STRUTTURE SCOLASTICHE

L’obiettivo è stato raggiunto con l’istituzione dell’albo dei volontari.

Nel 2020, i genitori dell’ICS De Andrè hanno collaborato alla riorganizzazione degli spazi scolastici per la riapertura a settembre in sicurezza.

100%

GARANTIRE IL TRASPORTO SCOLASTICO PRESSO IL PROPRIO PLESSO DI PERTINENZA  

Implementato il parco automezzi aumentando i posti disponibili da 226 per ogni ordine di scuola nel 2015/2016, a 256 nel 2018/2019, soddisfacendo il 100% delle domande. 

Attivato nella frazione di San Bovio il servizio Pedibus con 30 volontari e 94 bambini. Attivata gratuitamente anche un’app per monitorare i flussi giornalieri. 

Nel 2020, I bambini coinvolti sono aumentati a 117.

Inoltre, in occasione dell’ultimo giorno di scuola, i bambini del Pedibus sono stati premiati con i loro capitani di quinta elementare. 

A settembre 2020, durante la pandemia, i genitori sono stati coinvolti nell’organizzazione del Pedibus nel rispetto dei protocolli di sicurezza, assicurando al contempo un’occasione di socialità ai ragazzi. Per i prossimi anni scolastici è prevista l’estensione ad altre frazioni (es. Mezzate) del servizio, che rappresenta una buona pratica anche per la promozione del benessere e della salute.

100%

VALORIZZAZIONE DELLA SCUOLA CIVICA DI MUSICA “G. PRINA” E DEL CINEMA-TEATRO “DE SICA”

La nostra città è molto viva dal punto di vista culturale e sportivo: molteplici infatti sono le associazioni impegnate in questi ambiti e la Scuola Civica di Musica “G. Prina”, presente sul nostro territorio, ne rappresenta davvero il fiore all’occhiello. Compito dell’Amministrazione sarà, quindi, quello di incoraggiare e favorire le attività della Scuola di Musica e delle varie associazioni garantendo loro luoghi adeguati e fornendo, per quanto possibile, l’aiuto economico per realizzare i vari progetti.

Sia il Teatro De Sica sia la Scuola civica musicale Prina partecipano attivamente a iniziative ed eventi dell’Amministrazione (quali ad esempio Mangem in strada e Ottobre letterario), occasioni durante le quali promuovono, tramite open day, corsi ed attività. Inoltre, entrambe organizzano in collaborazione con l’Amministrazione iniziative per la celebrazione di momenti istituzionali e ricorrenze nazionali.

Teatro De Sica

Realizzati nell’estate del 2017 con un investimento di 40 mila euro importanti lavori di manutenzione del palco e della copertura che hanno consentito la ripresa delle attività culturali. L’offerta artistica degli ultimi tre anni ha portato sul palco compagnie di livello nazionale, quali ad esempio il primo violino della Scala di Milano Caveman, i Kataklò, Milanese imbruttito, In the house, Nanni Svampa, Sorelle Marinetti e Luciana Savignano. É stata introdotta, grazie alla presenza nello staff del light designer Alessandro Velletrani, la possibilità di usufruire di effetti scenici di livello professionale e il Teatro è stato trasformato in un laboratorio permanente per lo sviluppo di nuovi format culturali, che una volta sperimentati sono stati portati anche fuori dal territorio comunale. Un esempio fra tutti la rassegna “Fatti di storia“ di e con Davide Verazzani che è stata poi riproposta al Castello Sforzesco.

Con l’arrivo della pandemia il gestore del Teatro si è impegnato a mettere in campo la propria esperienza per realizzare eventi in streaming preregistrati, con risultati eccellenti sia dal punto di vista della qualità del prodotto che dell’impatto emotivo, tanto che esso sta diventando punto di riferimento per realtà artistiche di Milano e dintorni.

Particolarmente apprezzato l’evento di natale 2020 “Oh Holy Night” e il videoclip “Nonostante Auschwitz vince la vita”.

Scuola civica di musica G. Prina

Ampliata l’offerta didattica della scuola con nuovi strumenti, come la Fisarmonica e il Mandolino, con l’intento di avvicinare sempre più cittadini, giovani e meno giovani, all’arte dei suoni. Grazie alla Convenzione firmata a novembre del 2018 con il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Como, la scuola offre nuove modalità di riconoscimento formativo e tariffe agevolate sui contributi di iscrizione agli esami di Certificazione. La scuola offre agli studenti anche la possibilità di esibirsi dal vivo durante l’anno scolastico non solo in saggi, concerti e performances, ma anche in altre iniziative che varcano i confini della città. Realizzati, infine, importanti eventi, quali ad esempio l’iniziativa in ricordo della scomparsa di Amy Winehouse, il concerto di Baccini.

A seguito dell’emergenza epidemiologica il Concessionario ha riprogrammato i servizi, a seconda delle indicazioni governative, gestendo le lezioni in presenza per i corsi individuali e on-line per quelli collettivi, riuscendo a garantire un’offerta quantitativamente e qualitativamente in linea con le aspettative degli iscritti.

A seguito degli impedimenti temporali e strutturali causati dall’emergenza Covid-19, non è stato possibile rispettare la tempistica originale di indizione delle Gare relative all’affidamento della gestione del “Cinema-Teatro Vittorio De Sica” e della “Scuola di Musica Giampiero Prina” in vista della scadenza dei contratti. Dunque, è stata disposta con deliberazione di Giunta la conduzione di un “anno ponte”, finalizzato alla gestione e al rilancio delle Istituzioni, confermandone – nel rispetto della vigente normativa – la gestione a cura dei concessionari uscenti.

100%

EROGAZIONE DI BORSE DI STUDIO PER LA SCUOLA CIVICA DI MUSICA

Consegnate ogni anno le borse di studio alla scuola civica di musica, per un valore di 3.264€. Gli allievi meritevoli selezionati dalla Commissione possono utilizzare il contributo per il pagamento della retta, agevolando il proseguo del percorso di studi.

100%

VALORIZZAZIONE DEGLI STUDENTI E DEGLI SPORTIVI DISTINTISI PER MERITO

Premiati – in occasione della Festa dello Sport del 2 giugno organizzata collaborazione con la Consulta dello Sport e il CONI – gli atleti peschieresi meritevoli, che si sono contraddistinti per i risultati ottenuti durante l’anno anche a livelli nazionali. L’edizione 2020 è stata rimandata causa Covid-19.

100%

COMPLETAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE E SUA VALORIZZAZIONE COME CENTRO CULTURALE DELLA CITTÀ

Le Biblioteche devono poter esistere come sedi accoglienti e a misura di cittadino. La nostra città sarà dotata finalmente di un luogo adeguato a ogni tipo di utenza: dal bambino a partire dalla più tenera età, allo studente, il curioso, il professionista e l’anziano. Una inaugurazione pensata assieme alle associazioni culturali rilancerà questo servizio così fondamentale per la salute culturale di Peschiera Borromeo.

La biblioteca è stata trasferita nel 2014 per raddoppiare gli spazi, con un investimento pari a 700 mila euro. I lavori, partiti nel 2015 e sospesi a causa del fallimento degli aggiudicatori, sono ripresi nell’estate del 2020 e sono conclusi.  In fase Covid sono state garantite per l’utenza, con particolare attenzione per i bambini, ma anche adolescenti e adulti impossibilitati ad uscire dal lockdown, moltissime iniziative di fruizione digitale denominate “Biblioteca a domicilio” attraverso la pagina Facebook della biblioteca. Particolarmente apprezzati gli indovinelli, giochi di parole e le letture “Ti racconto una storia”.

In base alle indicazioni governative per il contenimento del contagio, la Biblioteca ha garantito l’accesso per i prestiti su prenotazione mantenendo comunque, ove possibile, la fornitura di documenti tramite prestiti interbibliotecari. È stata potenziata da parte del Sistema Interbibliotecario l’offerta di e-book, quotidiani e periodici on line. In aggiunta, è allo studio un progetto di consegna a domicilio in collaborazione con Associazioni del territorio: esigenza partita a seguito del lockdown ma che verrà mantenuta anche dopo la fine dell’emergenza sanitaria.

È stata conclusa la procedura di individuazione del fornitore per gli arredi della nuova sede. Le Associazioni culturali locali sono state coinvolte per un’ottimale progettazione condivisa dei nuovi spazi, per rilanciare i servizi bibliotecari, e per programmare una nuova idea di Biblioteca come luogo di incontro e aggregazione per la città.

75%

UTILIZZO DI ALCUNI SPAZI COMUNALI COME AULE STUDIO

Ampliati tra maggio e luglio 2019 gli orari della biblioteca (dalle 10 alle 18.30 senza interruzioni dal lunedì al venerdì invece che dalle 10.30-12.30 e dalle 14.30-18.30, il sabato l’orario è rimasto invariato dalle 9.00 alle 12.30) e resi più confortevoli gli spazi della sede provvisoria con nuovi arredi e condizionatori per favorire la permanenza degli studenti.

Causa Covid-19, nel 2020 la Biblioteca ha messo a disposizione alcuni spazi a favore dell’ICS Montalcini per la riorganizzazione degli spazi didattici e la migliore riorganizzazione delle aule in funzione della gestione del distanziamento degli alunni. A seguire l’apertura della nuova sede della biblioteca si riattiverà la progettazione degli spazi studio.

Nell’ambito del Bilancio partecipativo 2019, uno dei progetti vincitori “Scuola aperta per…” prevede l’apertura delle scuole anche in orario extra scolastico. Il progetto è in stand by causa Covid-19.

100%

PROGRAMMA DI EVENTI ESTIVI DI LIVELLO

Realizzate due edizioni di Cabaret is back e uno spettacolo di Madama Butterfly nel giugno 2019. Dal 2016 sono state realizzate edizioni annuali di Mangem in strada, con oltre 4.000 partecipanti, Piano City con la partecipazione straordinaria di Andrea Benelli, l’esibizione della Scuola Civica di musica e il 15-16 giugno live

In più, tra gli eventi di livello si segnalano anche l’Ottobre letterario.

Nell’anno 2020 l’emergenza epidemiologica ha impedito di realizzare gli eventi programmati. Tuttavia, nel periodo delle festività natalizie si è provveduto ad animare vari punti della città con installazioni illuminotecniche in parchi e zone all’aperto nei momenti del lockdown, così da garantire la possibilità di frequentare, nel rispetto delle norme anti-contagio, luoghi di serenità e gioia per i più piccoli.

100%

VALORIZZAZIONE DELLA RICORRENZA DI SAN CARLO COME MOMENTO AGGREGATIVO, PUR RIPORTANDO ALLA FESTIVITÀ DI SANT’AMBROGIO IL GIORNO DI CHIUSURA DELLE SCUOLE

Introdotto nel 2017 il Basilisco D’Oro un premio che viene conferito durante i festeggiamenti del Santo Patrono San Carlo Borromeo a cittadini e associazioni meritevoli per il loro apporto alla comunità in vari ambiti: culturale, sportivo, sociale e ambientale. I festeggiamenti del Santo Patrono, oltre alle cerimonie istituzionali, sono stati ripensati in un’ottica di maggiore coinvolgimento del tessuto cittadino e associativo.

La chiusura delle scuole è stata riportata alla festività di Sant’Ambrogio per favorire la conciliazione vita-lavoro delle famiglie.

100%

STANZIAMENTO ANNUALE DI RISORSE DESTINATE ALLO SPORT (PROMOZIONE SPORTIVA, ADEGUAMENTO DELLE STRUTTURE SPORTIVE ESISTENTI SUL TERRITORIO, ETC.)

Le società sportive del territorio sono state sostenute con continuità durante il mandato, attraverso l’erogazione di contributi: 

  • nel 2016 € 1.300
  • nel 2017 € 8.420
  • nel 2018 € 9.560
  • nel 2019 € 25.713,41
  • nel 2020 € 100.000 per compensare le perdite subite dalle associazioni sportive, determinate dalle minori entrate e dalle spese sostenute per adeguarsi ai protocolli di sicurezza.

Sono aumentate le ore di utilizzo palestre a disposizione delle Associazioni sportive del territorio.

Sono stati annualmente stanziati 3 mila euro per il Bando comunale Dote sport.

Per quanto riguarda gli impianti sportivi è stata garantita l’apertura della piscina comunale e sono stati investiti nell’anno 2018 9.350 € per interventi di adeguamento e di manutenzione ordinaria e straordinaria del centro natatorio. Il Comune ha supportato il gestore nella ripartenza con una proroga del contratto per tre anni consentito dalla normativa nazionale, per controbilanciare le mancate entrate 2020 dovute al contingentamento degli ingressi nel periodo estivo. 

Attivata, inoltre, la progettazione per l’adeguamento e per la realizzazione di interventi di manutenzione delle palestre delle scuole al fine di potenziarne l’utilizzo in orario extrascolastico. La palestra grande di Monasterolo è stata dotata di nuovi canestri e delle protezioni sul fondo richieste dalla Federazione in modo da poter effettuare partite di campionato, per un investimento complessivo di 130 mila euro. Nel 2020 gli aeratori delle palestre di tutte le scuole sono stati adeguati dal Comune alla normativa anti Covid-19 e i corsi comunali non fruiti nel 2020 sono stati rimborsati.

100%

RIAPERTURA DEL CAMPO DA CALCIO DI LINATE

L’impianto sportivo di Linate, chiuso dal 2011, è stato affidato a gennaio 2019 al Brera FC, con il compito di far rifiorire l’impianto peschierese, dopo la lunga chiusura che ha causato l’assenza di un luogo di aggregazione sociale e di pratica sportiva dedicata ai giovani. Il Club, cui è concessa la struttura per sei stagioni con possibilità di ripetizione per ulteriori sei, è coadiuvato dalla associazione locale Sporting L&B. Il nuovo campo è stato inaugurato il 7 settembre 2019.

100%

RIAPERTURA DELLE ATTIVITÀ DEL CENTRO SPORTIVO EX-PESCHIERELLO IN DIREZIONE MULTI-SPORT

Il campo era gestito da una società storica di Peschiera. Chiuso nel 2012 per inadeguatezza infrastrutturale, è ora abbandonato e non più a norma. L’Amministrazione precedente aveva approvato una delibera per ri-destinare il centro a campo di calcio, con una possibilità di multisport. Nell’estate del 2019 è stato pubblicato il bando per selezionare un professionista che dovrà realizzare prima lo studio di fattibilità e sostenibilità economica del nuovo progetto sul centro e poi il progetto definitivo, attivando forme di ascolto delle esigenze del territorio e anche confrontandosi con il CONI.

Il progetto è attualmente fermo alla luce delle nuove priorità dettate dall’emergenza.

50%

APERTURA PER ATTIVITÀ EXTRASCOLASTICHE DELLA PALESTRA PICCOLA DI MONASTEROLO

Riaperta a settembre 2019, è ora a disposizione delle associazioni sportive del territorio in orario extra scolastico.

100%

VALORIZZAZIONE DELL’IMPIANTO E MESSA A NORMA DEL BAR DELLA PISCINA DI BETTOLA

Realizzati alcuni interventi di messa in sicurezza per garantire le ultime due aperture stagionali, in collaborazione con il gestore dell’impianto. In più, è stato avviato uno studio di fattibilità per la trasformazione dell’impianto a impianto coperto e la sua riqualificazione.

La riqualificazione è slittata a causa della proroga per tre anni del contratto effettuata dal Comune per consentire al gestore di rientrare degli investimenti realizzati e consentire l’apertura estiva con gli ingressi contingentati.

100%

PROMOZIONE DELLE ASSOCIAZIONI CHE PERMETTONO LA PRATICA DELLO SPORT ANCHE ALLE PERSONE CON DISABILITÀ

Proseguita la collaborazione con il Gruppo Sportivo Zeloforamagno per realizzare corsi di atletica, in cui sono inseriti anche ragazzi con disabilità. Patrocinati nel 2019 i corsi alla piscina di Zelo con i ragazzi disabili sponsorizzati da CAP Holding ed erogati da SEA Sub.

100%

COLLABORAZIONE CON STRUTTURE SPORTIVE PRIVATE E ORATORIALI IN UNA LOGICA DI SUSSIDIARIETÀ

Il nostro desiderio è quello di abitare in una Peschiera sempre più viva, Per questo intendiamo stimolare il senso di appartenenza alla città favorendo l’aggregazione dei cittadini tramite eventi ludici, culturali e sportivi valorizzando, innanzitutto, le realtà presenti sul territorio.

Organizzati tornei di beach volley con 10 squadre nell’estate 2019, in collaborazione con l’oratorio di Bettola. Organizzato con l’Accademia Borromeo nel giugno 2019 il torneo di pallavolo in piazza Costituzione e realizzate due edizioni del torneo di basket, nel 2018 e 2019, a San Bovio con la Polisportiva Olimpia.

Organizzata anche un’esibizione di skate a San Bovio nel 2019, in collaborazione con associazione del territorio. Nel 2020 non è stato possibile organizzare nuove iniziative. 

 

100%

PROMOZIONE DELLA FESTA DELLO SPORT DELLA CITTÀ DI PESCHIERA BORROMEO

Realizzazione di un’iniziativa di promozione degli sport gestiti dalle associazioni territoriali e iniziativa di riconoscimento dei risultati conseguiti da sportivi che abbiano raggiunto eccellenti risultati.

Realizzate, in occasione del 2 giugno, tre edizioni della Festa dello sport, in collaborazione con la Consulta dello Sport e il CONI. 

Alla Festa sono presenti 14 società sportive della città su 22 iscritte all’albo che organizzano dimostrazioni ed esibizioni. Oltre 300 i bambini presenti in media.

L’Amministrazione intende sviluppare ulteriormente questa festa, trasformandola in un’occasione per diffondere informazioni medico-sportive e aumentarne il prestigio, con la presenza di testimonial di livello nazionale e internazionale. Durante la festa sono premiati a che gli sportivi meritevoli, che si sono contraddistinti per i risultati ottenuti durante l’anno anche a livelli nazionali.

L’edizione 2020 è stata rimandata causa pandemia.

100%

VALORIZZAZIONE DELLE AREE VERDI DI PROPRIETÀ COMUNALE IN SENSO SPORTIVO E POTENZIAMENTO DEI PARCHI URBANI GIÀ ESISTENTI

Verranno congiuntamente installate strutture sportive quali, per esempio, percorsi vita, skate park e green gym. 

Completati i lavori di realizzazione dell’area svago di San Bovio e dell’Anfiteatro, progetti vincitori del Bilancio partecipativo 2018.

Sono in corso gli studi e le valutazioni in merito alla riqualificazione e destinazione dell’ex area Circo.

L’Amministrazione comunale ha, inoltre, realizzato le palestre all’aperto nelle 5 frazioni con strutture di green gym per l’attività fisica libera e professionale. 

Anche se il progetto non è risultato vincitore all’edizione 2018 del Bilancio partecipativo, l’Amministrazione ha comunque deciso di realizzarlo e di estenderlo a tutte le frazioni. 

Le 5 aree fitness e calisthenics sono state realizzate a San Bovio, Bellaria, Mezzate, Bettola e Zelo. Le attrezzature calisthenics sono dotate di due spalliere orizzontali, una coppia di anelli, un pannello bifacciale con prese per sollevamento gambe e braccia, una spalliera verticale, tre barre orizzontali, una pertica verticale, tris di parallele, una barra inclinata, due panche per addominali e una sbarra con fune di arrampicata.I calisthenics sono realizzate perlopiù in metallo (lega di alluminio, acciaio, ghisa) e sono completamente plastic free, la verniciatura dei metalli è stata effettuata a polvere, senza impiego di solventi; la pavimentazione antitrauma in gomma colata è  ottenuta al 100% da PFU (pneumatici fuori uso) completamente da riciclo. Uno sforzo anche nei confronti dell’ambiente per potersi allenare in maniera sostenibile. Il costo complessivo ammonta a 150.000 € e i lavori si sono conclusi nel 2019. Le aree sono realizzate nei seguenti parchi cittadini: Parco dell’Esagono (via Neruda), Parco Mandela (via C.A. Dalla Chiesa), Parco Bixio (via Bixio), Parco Buzzoni (via Buzzoni Nigra), Parco dei Piccoli Angeli (via Veneto).

Sempre nell’ambito del Bilancio partecipativo, l’edizione 2019 ha visto tra i progetti presentati “Airwalk, libero di volare” che prevede la realizzazione di uno nuovo skatepark in città. ll progetto non è risultato vincitore, ma sarà comunque realizzato

100%

Scuola
 

  • Servizi scolastici accessibili a tutti: per agevolare le famiglie più deboli, dall’anno scolastico 2017/2018 il Comune ha deciso di ridurre la tariffa delle prime due fasce ISEE (fino a 10.000 €) di tutti i servizi (esclusa la mensa) a una cifra simbolica di 10 € all’anno.
    Più equità anche a tavola: Il costo massimo del pasto per la fascia più alta è stato abbassato da 5,06 € a 4,94 €, portandolo al costo effettivo unitario del pasto pagato al fornitore, esclusi i costi accessori del servizio. Anche per quanto riguarda la mensa il Comune ha ridotto a una cifra simbolica il costo del pasto per gli utenti in seconda fascia ISEE (per gli utenti nella prima fascia era già gratuito). 
  • Riqualificati tutti i refettori scolastici: rivisto l’appalto con Pellegrini (che sta investendo 300 mila euro come migliorie, a costo zero per il Comune) per interventi di insonorizzazione e sostituzione degli infissi nella scuola dell’Infanzia di Bettola e della primaria di Monasterolo, l’acquisto di nuove dotazioni per i Centri di smistamento pasti e la sostituzione dell’impianto di riscaldamento del refettorio della scuola primaria di Bettola (in fase di valutazione). Il servizio mensa è stato riorganizzato su tre turni da settembre 2020 per garantire il distanziamento, senza ulteriori oneri a carico delle famiglie.
  • Promosso un ruolo più attivo della Commissione mensa, che ha permesso di avere dei feedback di maggiore qualità sul servizio mensa. Difatti, grazie al nuovo progetto “Tutti a tavola”, attivo nell’ICS Montalcini, alcuni bambini hanno assaggiato e valutato il cibo. Nella nuova gara dei controlli mensa, è stato potenziato il ruolo del referente dei controlli di verifica e rendicontazione, che riferisce in modo puntuale sull’ ’andamento dell’appalto e del servizio.
  • Lotta allo spreco alimentare e riduzione della plastica: stipulata l’importante convenzione con Sì ti cibo che permette il recupero di frutta e pane dalle mense. Nel corso dell’anno 2018/2019 sono stati effettuati due interventi settimanali di recupero di frutta (mediamente dai 2 ai 12 Kg ad intervento) e di pane (mediamente dai 2 ai 6 Kg ad intervento).  Installati erogatori dell’acqua in tutti i plessi delle scuole pubbliche con fotocellula e sono state distribuite all’inizio dell’a.s. 2019/2020 più di 2.600 borracce per scuole plastic free.
  • Assistenza scolastica dei bambini con disabilità: il servizio è stato dato in appalto e, dato l’incremento negli anni di studenti certificati, il Comune ha sostenuto questa necessità con l’aumento delle ore complessive di educativa specialistica. Nel 2020, nonostante il Covid, gli interventi per i bambini con disabilità non si sono mai interrotti: durante il lockdown a distanza e poi ripresi in presenza.
    Di seguito si evidenzia la situazione degli ultimi 6 anni:

Cultura

  • L’associazione La Corte PeschierArte ha dato vita a un nuovo luogo di arte e cultura grazie alla gestione dello spazio comunale di Piazza della Costituzione 8, dopo un lungo tempo di inutilizzo. Lo scopo dei nuovi gestori è quello di creare un ambito di cultura e sperimentazione artistica, che possa diventare un punto di riferimento per gli artisti del territorio e diffondere l’arte tra la gente, con iniziative quali mostre collettive e personali, momenti di “contaminazione” tra arti figurative, letteratura e musica. La Corte PeschierArte offre numerose opportunità formative rivolte ad adulti e bambini quali i corsi di pittura, scultura, pittura per bambini, acquarello e fotografia. L’offerta al territorio è completata con mostre e eventi, per contribuire a creare momenti aggregativi per la frazione e per tutta Peschiera Borromeo. Sono state organizzate mostre in collaborazione come ad esempio “ Wondy sono io “ nel 2019. Nel 2020, tutte le iniziative sono state sospese causa Covid-19.
  • Verso il nuovo “Centro Ricerche Storiche Locale”. L’insediamento dell’archivio “Peschiera del ‘900”, nello spazio della biblioteca in via 2 Giugno nel 2018, ha aperto nuove prospettive riguardo la conservazione e la diffusione della storia di Peschiera Borromeo. Il primo passo di questo avvicendamento è avvenuto con la nascita di un partenariato tra il Comune di Peschiera Borromeo, tramite la Biblioteca comunale, e l’Associazione Centro studi musicomedians. L’obiettivo del progetto è la costituzione di un Centro ricerche storiche locale in cui confluiranno gli archivi di Peschiera del ‘900, l’archivio Gerosa Brichetto e la sezione storica dell’archivio comunale.

Sport

  • Rilancio dell’impianto sportivo Borsellino e campo di San Bovio: conferito un incarico a uno studio di professionisti per la revisione della concessione ventennale.